Delibere e comunicati

29 Gennaio 2018
 
La Camera Penale di Novara ha preso atto delle dichiarazioni del Presidente del Tribunale, apparse sui giornali locali il 18 gennaio scorso, nelle quali rasserena gli animi - invero un po’ preoccupati di avvocati e cittadini - sottolineando la normalità, anzi la “ordinarietà” dell’attuale situazione del Tribunale di Novara.
 
Bene, a noi sembra che di ordinario, nel momento attuale, ci sia ben poco:
è normale che ci sia un fuggi fuggi generalizzato (non certo, sempre, motivato da progressioni di carriera) dei Magistrati?
è normale che ci siano processi rinviati sine die in attesa di avere un Giudice che possa celebrarli?
è normale che vi sia una grave carenza di personale e che le cancellerie funzionino a singhiozzo, tanto che a volte gli avvocati perdono delle intere mattinate nella ricerca di fascicoli scomparsi?
è normale che un ufficio, quello G.I.P., che si occupa tra le altre situazioni del delicatissimo settore delle misure cautelari personali e che dovrebbe avere in organico 4 Magistrati stia funzionando con la presenza di due soli Magistrati appena applicati allo stesso ufficio con il coordinatore che, come è noto, sta per essere trasferito in altra sede?
 
Potremmo andare avanti per molto.
 
A noi questa non sembra una condizione ordinaria, anche considerato che tanti altri Tribunali “di confine” e a piccolo organico (per esempio Verbania o Busto Arsizio) funzionano bene (oppure non hanno questi problemi).
 
A noi sembra, invece, che la situazione, che in fin dei conti si risolve nella quasi paralisi di un luogo – il Tribunale sezione penale – in cui si tutelano i diritti dei cittadini, sia preoccupante; e ci allarma ancora di più che chi sarebbe chiamato a gestirla non ne prenda atto e ricerchi immediate soluzioni concrete.
 
Il Direttivo della Camera Penale
 
Leggi il comunicato stampa del 29 Gennaio 2018, in formato pdf

Pagina precedente